Kingdom Hearts 3D Dream Drop Distance

Game Info

GAME NAME: Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance

DEVELOPER(S): Square Enix

PUBLISHER(S): Square Enix

PLATFORM(S): 3DS

GENRE(S): Action/JRPG

RELEASE DATE(S): Europa: 20 Luglio

Uno dei titoli che senza dubbio è fra i più attesi dai fan di Square Enix è ovviamente Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance.

Questo atteso nuovo capitolo della saga, che fonde i vari mondi Square Enix e Disney in un’unica epica avventura, ha avuto modo di mostrarsi tantissime volte al pubblico prima del suo rilascio rivelando almeno in parte le sue doti.

Oggi però finalmente è approdata in redazione la versione completa del gioco per Nintendo 3DS e abbiamo così avuto modo di testarne a fondo le qualità per darvi il nostro sincero parere.

Seguiteci quindi per immergervi anche voi nello splendido universo di Kingdom Herats in questa nuova avventura che grazie alla console portatile sarà giocabile interamente in 3D.

Prima di tutto KH: DDD è il primo capitolo ad approdare su 3DS ma il quarto ad arrivare su portatili Nintendo, che negli anni hanno dato spazio a tanti ottimi esponenti della saga, e sarà anche questa volta uno spin off della serie principale di cui ancora latita il terzo episodio.

Kingdom Hearts 3D è il diretto seguito di Kingdom Hearts Re:Coded e vede Sora e il suo amico Riku alle prese con l’esame Mark of Mastery che una volta superato gli farà diventare dei veri Keyblade Masters pronti ad affrontare il ritorno del malvagio Xehanort.

Come in ogni Kingdom Hearts la storia è splendidamente narrata e basandosi sull’amicizia che accomuna i due protagonisti si lascia vivere fino alle sue fasi finali. A rendere il tutto poi molto più divertente ci sono i personaggi e le ambientazioni Disney che anche qui si fondono poeticamente con il mondo di Final Fantasy.

Ogni mondo infatti ci accompagnerà nella storia con la sua trama che andrà ad amalgamarsi perfettamente con i protagonisti creando atmosfere uniche ed indimenticabili.

Ad accompagnare la storia troviamo poi il classico gameplay della serie che in questi anni si è sempre contraddistinto grazie alla sua semplicità d’apprendimento e profondità di fondo.

Il sistema è rimasto invariato rispetto agli altri episodi e ci darà una buona libertà d’azione. Con il tasto A potremo eseguire una combo con il nostro Keyblade, il tasto B sarà adibito al salto, il tasto Y alla difesa e il tasto X alle varie abilità selezionabili tramite la croce direzionale.

Queste abilità saranno gestite dal Command Deck system ripescato direttamente da Kingdom Hearts Birth By Sleep e perfettamente integrato nelle meccaniche di questo capitolo.

A questi semplici comandi va ad aggiungersi una nuova funzione denominata Flowmotion. Questa speciale mossa, eseguibile saltando e premendo il tasto Y, ci permetterà di effettuare uno slancio che, se fatto verso una parete, un lampione o altro, ci farà prendere velocità per superare grandi distanza in poco tempo.

Questa funzione sarà poi eseguibile anche durante gli scontri e darà la possibilità di sferrare tremendi attacchi verso il nostro bersaglio. Il tutto si mostra molto divertente ma sottolineiamo che la velocità in uno schermo così piccolo alle volte rende tutto un po’ confuso.

Un’altra interessante aggiunta che troviamo è il Drop System. Questa funzione, ad ogni tot tempo giocato con Sora o Riku ci farà passare, volenti o nolenti, all’altro personaggio. All’inizio la cosa si mostra un po’ snervante, soprattutto visto il fatto che può accadere in qualsiasi momento, ma una volta abituati, possiamo dire che rende il gioco più interessante.

Ad accompagnarci in questa nuova avventura non avremo i cari Pippo e Paperino ma bensì i Dream Eater, dei simpatici animaletti che come le due icone Disney ci daranno una mano in battaglia. Inoltre queste buffe creature avranno un loro speciale minigioco che va a ricalcare le famose dinamiche già viste in NintenDogs.

Il gameplay quindi è di alta qualità ma purtroppo soffre ancora di alcuni problemi che la serie continua costantemente a portarsi dietro nel tempo. Fra questi abbiamo sopratutto una interazione ambientale davvero scarsa ed una telecamera alle volte un po’ fastidiosa.

Nulla di grave in vertà, se guardiamo il gameplay in tutto il suo complesso, ma dobbiamo ammettere che non ci sarebbe dispiaciuto se per il decimo anniversario della serie questi piccoli dettagli fossero stati finalmente sistemati.

Tecnicamente la produzione Square Enix lascia davvero sbalorditi. Lo stile grafico è pulito e, senza esagerare, potremmo tranquillamente dire che la grafica offerta dal gioco è fra le migliori mai viste su 3DS, inoltre come sempre tutti i personaggi sono perfettamente caratterizzati e realizzati in maniera sublime.

Anche i mondi non sono da meno e si mostrano numerosi e tutti davvero vari e realizzati con una cura maniacale rispettando fedelmente quelle che sono le ambientazioni che hanno reso celebri i film di appartenenza.

Anche dal punto di vista sonoro il gioco non delude ed offre musiche sempre adeguate alla situazione che mai si mostrano noiose e ripetitive. Il doppiaggio in lingua inglese è poi di grande qualità e va a dare un valore aggiunto alla produzione, anche se sottolinemo come sia brutta l’assenza di un sottotitolo in italiano.

Kingdom Hearts 3D: Dream Drop Distance è senza dubbio uno dei migliori esponenti della saga, non solo per l’aspetto narrativo ma anche per tutte quelle migliorie al gameplay classico che vanno a portare una ventata di aria fresca al brand.

KH: DDD ci ha piacevolmente stupiti; critichiamo però l’assenza di una localizzazione in italiano che andrà ad infastidire soprattutto il pubblico dei più piccoli, che non riuscirà a godere appieno di questo bel prodotto. PROMOSSO !

kingdom_hearts_3d_dream_drop_distance_cover
8.3 Overall Score
Grafica: 9/10
Gameplay: 8/10
Longevità: 8/10

Realizzato con cura e divertente da giocare!

La mancata localizzazione limita il pubblico dei più piccoli.


Author: Tia & Leo Vedi tutti gli articoli di Tia & Leo
"Tante vite e poi... si muore."

Lascia un Commento