Mario Tennis Open

Game Info

GAME NAME: Mario Tennis Open

DEVELOPER(S): Camelot

PUBLISHER(S): Nintendo

PLATFORM(S): 3DS

GENRE(S): Tennis

RELEASE DATE(S): Europa: 25 Maggio

Maggio è stato davvero un mese intensissimo. Tanti titoli sono approdati nei negozi per le home console e solo ora riusciamo finalmente a mettere le mani su un gioco per il nostro Nintendo 3DS.

Abbiamo infatti testato nelle ultime ore Mario Tennis Open, nuovo capitolo della saga tennistica dell’idraulico italiano per eccellenza approdato venerdì nei negozi europei.

Come molti sapranno infatti nel regno dei funghi Mario si cimenta in tantissimi sport differenti e dopo le folli corse sul kart arrivate a Natale è giunto il momento di rispolverare le nostre racchette virtuali.

Andiamo quindi subito a vedere assieme se il nuovo capitolo della saga ci ha stupito o se si tratta di una semplice manovra commerciale dedicata al nostro amato Super Mario.

Mario Tennis Open si propone come una versione arcade dei più blasonati titoli tennistici offrendo un gameplay immediato ed il sempre divertente carisma dei personaggi della saga.

Il titolo offre varie modalità. Oltre alla classica partita veloce in cui potremo giocare in singolo ed in doppio contro avversari della CPU troveremo ad aspettarci una profonda modalità torneo.

Questa sarà strutturata in otto differenti tornei di difficoltà crescente in cui potremo migliorare e cimentarci in sfide sempre più intense per dimostrare tutto il nostro talento.

Il sistema a tornei si è mostrato ben strutturato ed offrirà un’ottimo campo di allenamento per i neofiti che cresceranno insieme alla difficoltà ritrovandosi sfide sempre adatte alla loro portata.

Queste però non sono certo gli unici elementi offerti dal titolo che propone quattro differenti mingiochi che andranno ad arricchirlo ulteriormente.

A spiccare su tutti è il Super Mario Tennis. Già presentato in alcuni articoli passati questa divertente e soprattutto azzeccatissima modalità ci permetterà di vivere l’esperienza del primo titolo di Mario in un modo alquanto particolare.

Se nel classico titolo NES eravamo chiamati a saltare sui Koopa ed a schivare le piante carnivore qui ci sarà richiesto di abbatterle lanciandogli contro la nostra pallina.

A questo si aggiunge Ring Shot, dove dovremo, con precisione e freddezza, riuscire ad infilare la pallina da tennis dentro ad anelli posizionati sul campo.

Troviamo poi Ink Showdown, modalità in cui affronteremo una partita in cui al posto della canonica pallina troveremo sfere piene di inchiostro che imbratteranno il nostro schermo per qualche secondo, dandoci così una pessima visibilità.

Ed infine Galaxy Rally in cui saremo chiamati a lanciare la pallina in varie zone del campo per raccogliere monete e stelle che andranno ad incrementare il nostro punteggio.

Questi minigiochi propongono un’ottima variazione sul tema classico offerto dal torneo e faranno la gioia di tutti coloro che vogliono mettere alla prova le proprie abilità.

Per quanto riguarda il gameplay ci troviamo di fronte ad una versione aggiornata del medesimo stile visto ed apprezzato negli scorsi capitoli.

La grande differenza è data dall’assenza del Power Shoot sostituito dal Chance Shot, speciale tiro che avremo modo di eseguire al primo errore del nostro avversario e che, nella maggior parte dei casi, garantirà un punto sicuro.

A questo possiamo aggiungere un secondo sistema di controllo che sfrutterà le caratteristiche della portatile che però non si è reso così reattivo come il classico con i pulsanti.

A rendere più stimolante la prosecuzione all’interno del gioco, si aggiunge un’interessante personalizzazione dei nostri Mii che grazie a vari item sbloccabili potranno cambiare il proprio look e soprattutto alzare le proprie statistiche per essere più agguerriti sul campo.

Grande difetto però risiede nel fatto che la costumizzazione è limitata ai soli Mii escludendo così l’itero roster da questa interessante feature, che diventa in parte marginale.

A chiudere il quadro poi vi sono le modalità multigiocatore.

Sia in locale che online sarà infatti possibile giocare con fino a quattro dei nostri amici per dimostrargli tutto il nostro talento in questo divertente sport.

In locale assolutamente da premiare la possibilità di giocare fino a quattro con un’unica cartuccia mentre online possiamo dire che il netcode si è mostrato discretamente stabile.

Puniamo invece severamente la scelta delle modalità di gioco legate al multiplayer che si limiterà ai semplici quick match, eliminando così ogni altra modalità provata in singolo.

Questa scelta ci pare assurda proprio perchè in Mario Kart 7 il comparto multigiocatore era una delle colonne portanti del titolo e troviamo inspiegabile tale mancanza in questo.

Tecnicamente il titolo si mostra di buon livello offrendo una grafica molto colorata ed una discreta cura sia per i personaggi sia per i campi da gioco, tutti ben caratterizzati.

Anche il comparto sonoro è buono, offrendo musiche riprese direttamente dalla serie che faranno la gioia dei fan ed alcune inedite davvero carine. Anche per quanto riguarda gli effetti questi sono di buon livello e non mancano di divertire.

Infine giungiamo all’effetto 3D offerto dalla produzione. La profondità viene resa discretamente e non si mostra estremamente invasiva non infastidendo così troppo gli occhi.

Detto questo Mario Tennis Open è un buon gioco.

Divertente ed immediato si presta perfettamente per un quick match, ma fatica a spiccare purtroppo per la sua povertà di contenuti e SOPRATUTTO per il suo comparto multigiocatore che a nostro avviso avrebbe dovuto essere molto più profondo.

7.3 Overall Score
Grafica: 8/10
Gameplay: 7/10
Longevità: 7/10

Colorato e divertente !!!

Il multiplayer doveva essere curato di più ...


Author: Tia & Leo Vedi tutti gli articoli di Tia & Leo
"Tante vite e poi... si muore."

Lascia un Commento